Ci presentiamo, siamo donne consacrate e candidate alla consacrazione nell'Ordo Virginum.

Che nome strano!!! E che sarà mai?

Le donne che scelgono di consacrarsi con il rito dell’Ordo virginum emettendo il proposito di verginità, si sentono chiamate da Dio a vivere nel mondo, come “il lievito che fermenta la pasta”.

Sono unite in mistiche nozze a Cristo con un rito pubblico celebrato in cattedrale dal Vescovo diocesano che si assume la guida e il discernimento sull’autenticità della vocazione di ognuna di esse.. Concorda inoltre ,con ciascuna di loro, le modalità dello stile di vita ed eventuali servizi a livello diocesano.

L’Ordo virginum o Ordine delle vergini nasce con Gesù Cristo all’interno del primo gruppo di donne che lo segue e, silenziosamente, si prende cura di Lui. Continuano a vivere nel mondo fino al 1139 quando la verginità consacrata diventa una prerogativa solo degli ordini monastici. Con il Concilio Vaticano II viene riformato il Rito di consacrazione e ripristinato per le donne che vivono nel mondo .

Attualmente in Italia ci sono circa 400 consacrate e 200 in formazione che ogni anno si incontrano, solitamente ad agosto, per approfondire il senso della consacrazione ricevuta o per un semplice approccio conoscitivo.