I giovani e la fede: “Sentinelle nella Notte” in missione per una nuova evangelizzazione

Messina, 27 novembre 2021

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Dopo lo stop causato dalla pandemia è ripresa con grande intensità e sentita partecipazione, presso la Chiesa Santissima Annunziata dei Catalani, la Missione territoriale “Sentinelle nella notte”, ideata da alcuni Uffici e Organismi Diocesani (Ufficio Liturgico, Ufficio Missionario, Servizio di Pastorale Giovanile, Ufficio Migrantes, Seminario Arcivescovile, USMI), associazioni, gruppi, movimenti.

Dopo la preghiera comunitaria di Adorazione Eucaristica, presieduta dal Direttore dell’Ufficio Liturgico, padre Massimo Cucinotta, alcune coppie hanno ricevuto il mandato missionario di “evangelizzatori” per portare tra le strade della movida cittadina un messaggio cristiano, di luce, di rinascita.

Molti giovani hanno avuto anche l’opportunità di accostarsi al Sacramento della Riconciliazione, di scrivere delle preghiere personali, deposte poi ai piedi del SS. Sacramento, manifestando nei loro volti grande gioia e riconoscenza per le emozioni vissute.

È evidente quindi il comune bisogno di rimettere al centro della propria vita il Vangelo per ritrovare la Via che porta all’Essenziale, con una riscoperta della fede. La nuova evangelizzazione, intesa come proclamazione del Vangelo, deve essere risposta adeguata ai tempi che stiamo vivendo, ai bisogni dei giovani ed è ostacolata dalla mancanza di gioia e speranza che caratterizza il nostro tempo.

Come testimoni del Vangelo abbiamo dunque l’esigenza di comunicare a tutti che Gesù è Amore, Gioia e Speranza e di far crescere, soprattutto tra i giovani, la sete di conoscenza di Dio, che ama e che vuole essere amato come un Padre. Questa è la bellezza della missione evangelica affidataci.